“La bellezza, senza dubbio, non fa le rivoluzioni. 

Ma verrà un giorno in cui le rivoluzioni avranno bisogno della bellezza.”

Albert Camus

Social Beauty è un progetto di coesione sociale che si è sviluppato a Torino, in due quartieri che vivono forti contrasti: sono aree etichettate come degradate, ma anche luoghi percepiti da chi li vive come vivaci, multiculturali, ricchi di una bellezza anticonvenzionale. Da qui nasce Social Beauty Map, un lavoro di scoperta del proprio territorio che parte dalla comunità che lo vive, e che lo ravviva grazie alla propria creatività.

Il contesto

Borgo Filadelfia è uno dei quartieri storici di Torino, situato nella periferia sud, ha vissuto una grande trasformazione urbana in seguito alle olimpiadi invernali del 2006, che ha generato criticità a livello sociale. Attualmente la zona dell’ex Villaggio Olimpico vede convivere realtà molto diverse: case popolari, palazzine occupate, alloggi per l’emergenza abitativa, studentati universitari, esperienze di social housing, uffici del Coni e Arpa.

San Salvario si trova vicino al centro della città di Torino, nei pressi della stazione Porta Nuova. È un quartiere da sempre vivace e multiculturale, contraddistinto storicamente da una forte presenza migratoria. Gli investimenti in attività di ristorazione lo hanno portato ad essere oggi uno dei principali centri della movida torinese.

Il progetto ha coinvolto

0
giovani
0
enti e gruppi informali
0
commercianti
0
residenti